di un ritorno

di el

Stai volando, non lo sai mica se su un aereo o dentro un sogno. Sai che è mattina presto e il sole ha da poco fatto capolino, che i suoi raggi ti carezzano il viso mentre guardi fuori, mentre guardi giù, ma anche di lato. Sai di avere un paio d’ore da passare con te stesso. Senza telefono, senza parole, senza brusii. Hai sonno ma lo sai già che non dormirai.
È una giornata stupenda, il cielo è di un blu che non ti pareva di ricordare, forse perché Berlino non ce l’ha mica quel colore lì, non in questa stagione. Pensi alla neve che è scesa ma non hai fatto in tempo a vedere, troppo presa a lavorare dentro stanze buie. Pensi che ti saresti stupita come ogni volta, pensi che in realtà ti sei stupita anche solo a immaginarla scendere.
Ci sono le nuvole che oggi sembrano zucchero filato. Quando l’aereo si abbassa un po’ le vedi incastrarsi dentro le montagne e fra i laghi a formare cascate.
Può una cosa così semplice essere tanto magica?
Ti verrebbe voglia di lanciarti giù per vedere se lì sopra quell’ovatta si può dormire davvero.
Il tuo viso è caldo, vuoi per il sole, vuoi per l’emozione. Accidenti, sono in grado di emozionarmi, allora? Ancora?
Le colline, il verde dei prati, le poche case, qualche fattoria. Ce ne è una che è come quella in cui sogno spesso di abitare.
È proprio necessario scendere giù? Forse sì. Forse non sarà poi così male.
L’aereo si abbassa piano, delicato. Tutte le cose che sembravano morbide e perfette cominciano a diventare reali. Case diroccate, spazzature accatastate, macchine incastrate. Ma a due passi c’è il mare.
E allora sorridi. No, non hai paura. La vita è questa. Da lontano, dall’alto, con l’incoscienza e l’ingenuità di un bambino, tutto splende. Da vicino, nei dettagli e con la razionalità, la perfezione si perde. La perfezione non esiste.
E mentre Andrea ci porta a terra, con l’atterraggio più morbido di sempre, io decido, con fermezza.
Di vivere per sempre sulle nuvole. Non ci sarà fatica, non ci sarà brutta notizia, non ci sarà realtà sufficientemente pesante da trascinarmi giù.
(i brutti pensieri, le tasse e le difficoltà le lasciamo a domani)

Annunci