allora sarà.

un piede davanti l’altro, come ogni giorno.
guardo la strada per un po’, poi alzo lo sguardo.
mi piace distinguere quello che vedo racchiudendolo in foto immaginate. penso ai grandi fotografi, agli scenari che avevano davanti e a come sapevano disegnarli.
penso, chissà al posto mio cosa avrebbero visto. come l’avrebbero fermato quest’attimo. chissà se riuscirò mai a fermare in una sola foto anche io, tutto quello che è.

cammino respirando il freddo. tiro fuori la macchina fotografica.
oggi è tutto puro.

Annunci